L’ultimo minuto di Newton e il primo di Oliver – Giornata mondiale del cane

Due secondi.
Due brevissimi secondi.
Ma in quello squarcio di tempo brevissimo, in quel misero momento della mia vita ho avuto i momenti più significativi con chi mi ha accompagnato per tutti questi anni.

Newton e Oliver.

È iniziato tutto così: in una scatola. Una scatola nell’ufficio di mio padre, tra le tante, quelle con la carta sotto le stampanti e quelle con i documenti sparse tra gli armadi. Avevo sì e no 8 anni. E quella scatola sulla scrivania si muoveva.

La aprii sorpreso e fu il regalo più bello della mia vita.

Con mio padre sorridente al mio fianco.

In quella scatola c’era un White West Terrier di soli due mesi. Venuto direttamente a Parma da Bologna. Un cane che mi ha tenuto compagnia fino a fine 2017. La foto qui presente è l’ultima che abbiamo scattato assieme in clinica veterinaria perché lui aveva le ore contate. Uscii dalla clinica piangendo, urlando forte, colmo di disperazione per aver perso un’anima che mi aveva accudito per anni. E sì… l’anima lui l’aveva e sì lui ha accudito me. Newton era per me speciale e ho gli occhi lucidi nel premere la tastiera del pc e ricordarlo. Un cagnolino che mi ha visto crescere, che mi ha cresciuto un po’ anche lui, con le sue palline che rompeva sempre, con le sue ossa che rubava in cucina e ringhiava per non restituirle, con le sue dormite in cuccia e le sue caldissime accoglienze appena tornavamo in casa. Poi passeggiate, vacanze, biscottini… routine del cane. Ma io lo ricordo come un fratello, un fratellino che dormiva spesso ai piedi del divano, che faceva dei salti altissimi per attirare la nostra attenzione. E quando lo portavamo giù ci seguiva ma senza guinzaglio, troppo legato a noi con la sua gentilezza e la sua eleganza. Molti penseranno che sto esagerando ma la sua sveglia al mattino, i suoi pianti quando doveva fare i suoi bisogni e un affetto calmo e tranquillo lo rendevano un cane elegante. Mi intristisce scrivere di lui ma al tempo stesso mi riempie il cuore di gioia saper che una lunga fetta della mia vita l’ho condivisa con lui, con le sue scatolette e le sue palline e tante emozioni.

Poi è arrivato Oliver. Stessa razza. Lui a dire il vero mi ricorda molto me stesso. Sempre agitato, vuole sempre correre ed è capriccioso quando non trova la sua pallina o dobbiamo tornare in casa dopo la passeggiata. Di notte poi a volte sente la mia malinconia e ti viene a svegliare con un bacio in un orecchio. Oliver corre, si scatena, gioca sempre e mangia tutto quello che si trova a tiro. Ma lo conosco appena da un anno abbiamo ancora una vita da vivere assieme.

Due cani. Oggi che è la giornata mondiale del cane vanno festeggiati. Due compagni di vita che sono stati anche a volte tristi, a volte malati a volte ti trasmettevano nostalgia. Ma spesso anche tanta gioia in un momento di tristezza quando venivano a farsi coccolare mentre le tue mani erano su un volto lacrimoso.

Newton e Oliver siete due cani.

E ciò è un complimento.

Siete due elementi che non sono solo di compagnia, sono di aiuto, di sostegno… di famiglia.

Nel dire il nome cane non è un nome offensivo.

Ma qualcosa che fa onore.

Come gli eroi della polizia che trovano la droga.
Come gli eroi dei Vigili del Fuoco che trovano chi sepolto sotto le macerie.
O gli eroi del soccorso alpino alla ricerca di dispersi nei monti o sotto la neve.

Di eroi ce ne sono tanti. Nei mari, nei monti, nei canili dove giocano anche dopo la sofferenza di un abbandono.

Eroi che però non sono solo in divisa o con un guinzaglio speciale.

Eroi che vivono nelle nostre case.

Nei nostri cortili.

Nelle nostre vite.

Come Newton e Oliver a cui dedico questo testo e che stasera ad Oliver darò una doppia razione di biscotti e una pallina. Che andrà a nascondere assieme alla tristezza di un ragazzo che deve imparare ad essere felice. Anche solo con un biscotto e una carezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...