Perennemente in ritardo

Ti credi un giornalista.
Ti credi un bravo scrittore.
Ti credi pure una persona a modo, sportiva e piena di idee.
Ti credi pure orientata.
Ma in realtà non lo sei minimamente.

In realtà sei solo un suonato.

La mia giornata inizia così.
Correndo in edicola a comprare il giornale per leggerlo.
Per prendere spunti di riflessione sui temi del presente passato e futuro.
Corro.
Desidero essere sempre informato.
Poi oggi c’è Parma City Mag dove leggendolo puoi pianificare tutto il mese di dicembre.
Anzi non vedo l’ora della mia pianificazione.
La mitica rivista parmigiana che presenta tutti i best event in città del mese che inizia a breve.
Così sono corso in edicola e l’ho comprato.
Torno a casa e me lo sfoglio.
Vedo subito tanti appuntamenti al cinema.
Cavoli che bello il mese scorso a causa di un esame mi sono perso Parma Film Festival.
Questo giro ci vado sicuramente a vedere tutti questi film.
Poi spettacoli.
Non sono molto appassionato di teatro quindi salto le pagine.
Gli spettacoli di un gruppo musicale non mi vedono molto appassionato.
Ma quelli del cinema sì.
Comincio a pensare quali amici molestare per farli venire al cinema con me.
A quali scrivere 800mila messaggi per imporre il film che ho scelto io.
Sui social sono molesto.
Proseguo velocemente Parma City Mag.
Alcune cose mi sembra di averle già sentite ma siccome di spettacoli non me ne intendo penso sia normale che certi nomi mi tornino alla memoria, chissà magari da eventi passati.
Più che a teatro e cinema vorrei andare in discoteca.
E anche lì ci sono eventi che potrebbero interessarmi.
Arrivo al 29 scorrendo velocemente.
Mattarella a Parma.
Ancora?
Aspetta sono confuso.
No, Mattarella è venuto ieri.
Torna?
Secondo voi posso chiedergli un autografo?
Magari su un assegno in bianco?
No, la cosa mi insospettisce.
Guardo la copertina.
Ma Questo è Parma City Mag del mese scorso!
Impreco.
Contro un edicolante sbadato che mi ha dato quello del mese scorso.
Ma prima di tutto impreco contro me stesso.
Perché vivo la vita, la pianifico, studio, lavoro, gioco al computer ed esco con gli amici.
Ma qualsiasi cosa faccia è rappresentata con precisione da quello che ho visto oggi.
Sono in ritardo.
Ad appuntamenti, a scadenze e ad eventi.
E come nel caso di oggi lo sono anche di un mese…

3 pensieri su “Perennemente in ritardo

  1. Mi fa impressione (soprattutto nei bambini) il “non saper più leggere” , il “non saper più ascoltare”, e’ tutto così frenetico.Forse troppo. Anche perchè facendo tutto di fretta non hai tempo di riporle nell’angolino dei Ricordi. Mi fa paura. Per il Domani dei miei figli. Per il Domani di tutti noi.

    Piace a 1 persona

    1. Se sei una brava madre insegna ai tuoi figli a leggere con calma, ad assaporare le parole, ad avere gusto nei sinonimi, a scoprire la bellezza nelle piccole cose e soprattutto bisogna insegnargli ad essere curiosi e creativi. La bellezza è nelle piccole cose e bisogna saperle assaporare…

      Piace a 1 persona

      1. Ti dico solo che si leggeva (adesso sono grandi e lo fanno da soli) sempre prima di coricarsi. Le librerie sono i nostri negozi preferiti. E se a tavola esce una parola particolare, un luogo sconosciuto, via non con il telefonino (vietato mentre si cena) ma con il vocabolario, l’atlante, … e via a meravigliarsi. Curiosa sempre!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...